Carte Prepagate Contactless

Le carte prepagate contactless si stanno diffondendo sempre di più anche nel nostro Paese, in quanto consentono di pagare con molta facilità e ridurre notevolmente le operazioni per autorizzare le transazioni.

Bisognerebbe, però, conoscerne bene le caratteristiche in modo da poterle scegliere coscientemente e allo scopo di orientarsi al meglio nello sconfinato panorama delle carte più moderne e flessibili.

Che cosa sono le carte prepagate contactless e come Funzionano

Le carte prepagate contactless sono degli strumenti che consentono di eseguire i pagamenti senza dover utilizzare PIN o altre forme di autorizzazioni, almeno fino ad un certo importo.

Infatti, esse funzionano senza la necessità di inserire la carta nello slot del lettore, ma solo avvicinando la carta al lettore del POS.

Potrete, quindi, pagare in modo più veloce, e fino ai 25 euro non sarà necessario inserire il codice PIN della carta, oppure firmare la ricevuta.

Questa possibilità è oggi disponibile grazie alla presenza della tecnologia RFID, che consente alla carta di emettere dei segnali che sono direttamente letti dal POS.

I vantaggi e i rischi delle carte prepagate contactless

Sicuramente, le carte prepagate contactless sono molto più “agili” rispetto a quelle tradizionali, e per questo hanno alcuni vantaggi, anche se il loro utilizzo può comunque comportare dei rischi.

I vantaggi che derivano da questo sistema di utilizzo della carta sono i seguenti:

  • Possibilità di eseguire velocemente i pagamenti;
  • Mancata necessità di ricordarsi sempre il PIN per piccoli pagamenti;
  • Riduzione delle ricevute;
  • Facile da utilizzare anche per i ragazzi e i giovanissimi;
  • Compatibilità con la maggior parte dei lettori.

Tuttavia, a questi vantaggi si uniscono anche i rischi e svantaggi che si possono rilevare nell’uso delle carte prepagate contactless, che possono comprendere i punti seguenti:

  • In caso di furto o smarrimento ci sono più possibilità che la carta venga usata per svolgere operazioni non autorizzate;
  • Al di sopra dei 25 euro sarà comunque necessario utilizzare il codice PIN o presentare un documento;
  • Esiste la possibilità che il codice contactless della carta venga intercettato con alcuni dispositivi e riutilizzato.

Bisogna, però, pensare che anche qualora la carta venga indebitamente utilizzata, essa sarà comunque una ricaricabile, e quindi non metterà in pericolo il denaro presente sul vostro conto corrente.

Quali sono le migliori carte prepagate contactless

Per scegliere tra le migliori carte prepagate contactless, quindi, dovrete tenere conto di tutti i punti indicati.

Dovrete optare per una carta che sia sicura, che, quindi, si basi su una tecnologia che rigeneri sempre il codice di autorizzazione per le transazioni.

Inoltre, non innalzate mai al di sopra dei 25 euro il limite per le operazioni non autorizzate con PIN, in quanto questa è una sicurezza che vi eviterà brutte sorprese.

Infine, controllate sempre la massima compatibilità delle vostre carte prepagate contactless con i sistemi di lettura più moderni, così da poterle utilizzare in ogni tipo di negozio e attività aperta al pubblico.