Conto corrente economico: è sempre la scelta migliore?

Trovare un conto corrente economico è la motivazione che spinge la maggior parte delle persone a confrontare tra loro le offerte degli istituti bancari. Grazie ai conti online risparmiare è davvero possibile, con conti che in molti casi non prevedono il pagamento delle imposte di bollo o del canone periodico. Ma scegliere un conto corrente economico è davvero sempre la scelta migliore?

Conti correnti economici e servizi

Scegliere tra i conti correnti correnti economici non dovrebbe però far dimenticare l’aspetto principale che ci si aspetta da un conto corrente: avere un servizio efficiente. Questo non significa che i conti economici o gratuiti non lo siano; semplicemente però pagare un canone ridotto o nullo, potrebbe voler dire avere accesso a conti con servizi base, che non rispondono alle esigenze specifiche di ogni correntista. Lo strumento fondamentale per valutare i servizi offerti con i conti economici è la comparazione dei conti correnti. Solo in questo modo è possibile capire, a parità di costi, quali siano i conti che offrono i servizi di cui abbiamo bisogno.

Si tenga presente ad esempio che alcuni conti correnti economici online non comprendono nel prezzo le operazioni effettuate in filiale. Il conto continuerà ad essere conveniente per chi si reca in filiale solo saltuariamente, ma nel caso in cui si abbia la necessità di effettuare molte operazioni allo sportello (come il deposito di contanti), questo tipo di conto potrebbe non rivelarsi la scelta migliore. Un alto caso che abbiamo rilevato per i conti correnti economici è la mancanza in alcuni prodotti di servizi per molti essenziali, come la carta di credito.

Per questo, prima di scegliere il conto corrente più economico, è bene considerare se questo comprenda i servizi che riteniamo essenziali, e valutare se e quanto si è disposti a pagare per quelli non compresi nel costo del conto.Un altro aspetto che spesso si trascura nella scelta di un conto low cost è quello relativo al servizio clienti. Accade infatti che talvolta conti correnti con spese molto basse o addirittura nulla abbiano però servizi di assistenza clienti telefonica a pagamento. Nonostante di norma una persona non abbia bisogno di contattare il servizio clienti con frequenza, i costi potrebbero raggiungere anche cifre rilevanti nel caso in cui le chiamate abbiano una durata prolungata o si ripetano nel tempo.

Per ovviare a questo problema spesso gli istituti bancari mettono a disposizione un numero verde gratuito; si faccia però attenzione anche a questo aspetto, perché talvolta questo tipo di numero è raggiungibile solo dai telefoni fissi. Si tenga presente comunque che i costi per le chiamate da cellulare a questi numeri alternativi al numero verde sono di norma ridotti, cioè pari a quelli di una normale chiamata (e quindi variabili a seconda del piano tariffario e dell’operatore telefonico).

Conti economici ed interessi

Un aspetto che merita un’attenzione particolare nella scelta dei conti corrente online e tradizionali è quello relativo agli interessi riconosciuti per le somme depositate. Infatti a fronte di un risparmio sul canone del conto o sull’imposta di bollo, è frequente che la banca non riconosca alcun interesse sulle somme depositate. Se l’aspetto può essere trascurabile per chi non ha grosse somme da depositare sul conto corrente, esso potrebbe invece diventare rilevante quando i depositi sono più importanti.

In questo caso specifico sarebbe bene valutare non solo i conti correnti economici ma anche quelli che a fronte del pagamento di un canone (di solito mensile o annuo) riconoscono al cliente un tasso di interesse sulle somme depositate.Non è però escluso che alcune banche possano decidere di riconoscere un tasso di interesse anche per i conti più economici o a zero spese, anche se a conti fatti sono pochissimi i conti i conti che offrono davvero questa possibilità.

Conti economici: quando cambiare conto?

Come abbiamo già detto il modo migliore per trovare un conto corrente economico è quello di confrontare tra loro le offerte delle diverse banche, possibilmente utilizzando un comparatore online, uno strumento alleato del risparmio. Tuttavia una volta trovato il conto che riteniamo più adatto e conveniente, non è detto che la convenienza raggiunta sia davvero tale per sempre.

Infatti nel corso del tempo possono cambiare le condizioni contrattuali del conto stesso, o ancora le esigenze di ognuno di noi. Per questo motivo potrebbe essere utile, di tanto in tanto, verificare tramite un comparatore quale sia il conto più conveniente secondo le nostre esigenze di quel periodo specifico. Anche se trasferire o chiudere un conto corrente potrebbe essere un’operazione non sempre semplice ed immediata, è pur vero che passare ad conto corrente più conveniente o con servizi migliori rappresenta sempre e comunque un vantaggio, del quale chi cerca conti correnti low cost, economici o a zero spese dovrebbe approfittare.