Guida ai conti correnti per giovani: ecco come sceglierlo

Le caratteristiche dei conti correnti dedicati ai giovani, i costi e le funzionalità che un conto pensato per i più giovani dovrebbe avere. Partiamo da una precisazione: esistono specifiche tipologie di conto corrente dedicate ai più giovani, pensate alle banche appositamente per ragazzi e studenti. Tuttavia niente impedisce ad un ragazzo di scegliere un conto corrente di tipo standard, orientandosi magari verso conti economici o a zero spese o con bassi costi di gestione.

Per quanto riguarda i conti correnti destinati ai giovani essi di solito prevedono una fascia di età minima e massima per l’adesione. Al compimento dell’ultimo anno di età previsto per quel tipo di conto, la banca può scegliere di prorogare l’accesso alle condizioni speciali o proporre un conto sostitutivo. La fascia di età destinataria dei conti giovani varia da un istituto di credito all’altro; un esempio tipico è un conto per persone di età compresa tra i 18 ed i 29 anni, anche se non mancano conti correnti dedicati dove l’estensione della fascia di età arriva a 35 anni.

Caratteristiche di un conto corrente per giovani

Solitamente i conti correnti destinati ai giovani hanno alcune caratteristiche comuni. La prima caratteristica riguarda il costo di tenuta del conto, che di solito è uguale a zero o comunque ha un canone molto ridotto ed inferiore rispetto ad un conto standard della stessa banca.
I conti per giovani prevedono inoltre la possibilità di affiancare la gestione tradizionale tramite le filiali a quella online, ma non manca una vasta gamma di conti pensati esclusivamente per la gestione in rete. Ne consegue che questo tipo di conto corrente ha molto spesso app dedicate o siti internet pensati per favorire l’utilizzo del conto anche in mobilità, una caratteristica che si sta tuttavia estendendo a tutti i conti correnti, a prescindere dalla fascia di età per la quale sono stati pensati. Un’altra caratteristica dei conti per giovani è la presenza di almeno una carta di pagamento, con una forte presenza delle carte prepagate ricaricabili o pensate appositamente per l’utilizzo in rete. Infatti l’utilizzo delle carte per il pagamento degli acquisti effettuati in internet è una delle funzionalità più ricercate dalle fasce di età più giovani.

Altre caratteristiche comuni ai conti correnti per giovani riguardano invece i servizi che questo tipo di conti non offrono. Infatti in moltissimi casi i conti per giovani non prevedono il riconoscimento di tassi di interesse attivi, in quanto si ipotizza che un giovane non abbia grandi somme a disposizione sul proprio conto corrente e che preferisca quindi una riduzione dei costi di gestione piuttosto che la presenza di un tasso di interesse attivo elevato. Inoltre di solito i conti pensati per i giovani non permettono l’accesso alle funzionalità più complesse (come ad esempio al possibilità di effettuare trading online o di movimentare elevate somme di denaro) o prodotti aggiuntivi per la gestione del conto corrente, anche se le caratteristiche dei conti variano a seconda della banca scelta.

Un ultimo fattore spesso presente nei conti correnti dedicati ai giovani riguarda le promozioni per l’apertura di un nuovo conto corrente. Non raro infatti che le banche provino ad attirare nuovi clienti con omaggi (di solito di tipo tecnologico) o con buoni per gli acquisti online, tralasciando invece altri strumenti promozionali come bonus sulle somme ricevute o servizi aggiuntivi, di solito destinati ai conti correnti pensati per un pubblico più vasto.

Come trovare il conto corrente per giovani più conveniente

Partiamo da presupposto che come per i conti correnti standard, anche per quanto riguarda i conti per i giovani non esiste un conto più conveniente in assoluto. La ricerca del conto corrente per giovani più conveniente per le proprie esigenze deve però necessariamente partire dal confronto tra conti correnti. Per questa operazione è possibile utilizzare un comparatore online, avendo però prima ben chiare le caratteristiche che il conto dovrebbe avere per soddisfare le esigenze di utilizzo da parte dell’interessato. Partendo dal presupposto che di solito i giovani non necessitano di funzionalità molto complesse, di solito i conti online a zero spese o a canoni bassi sono più che sufficienti per un utilizzo standard del conto corrente.

Tuttavia nella scelta del conto corrente per giovani è bene prestare attenzione ad alcuni aspetti, come ad esempio l’eventuale costo per i prelievi da sportelli diversi rispetto a quelli della propria banca, così come alle eventuali commissioni addebitate per i prelievi all’estero, ai ancora ai costi di ricarica delle carte prepagate, nel caso in cui il conto corrente preveda la presenza di questo tipo di carta di pagamento.

Il conto corrente per giovani è sempre la scelta migliore?

I conti correnti pensati per i giovani rispondono di solito alle esigenze di utilizzo di un ragazzo che non necessita di funzionalità aggiuntive. Tuttavia non è escluso che anche chi rientra nelle fasce di età necessarie per l’apertura di un conto giovani, non possa avere necessità diverse che vanno al di là di quanto offerto da questa specifica tipologia di conti correnti.

Nel caso in cui un conto giovani online o tradizionale preveda il pagamento di una tariffa per un servizio che si intende utilizzare spesso (ad esempio il prelievo dall’estero), è bene includere nel confronto anche conti di tipo diverso, che anche se non pensati esclusivamente per i giovani potrebbero avere caratteristiche più soddisfacenti per le esigenze specifiche. Nel confronto è consigliato considerare i conti online, senza però escludere quelli gestibili in forma mista offline/online o i conti di tipo tradizionale, cioè gestibili esclusivamente tramite sportelli bancari e bancomat dedicati.

Nel caso in cui invece si abbia già sottoscritto un conto per giovani, ma si abbia la necessità di passare ad un conto di tipo diverso, ricordiamo che è sempre possibile chiedere la chiusura del conto e l’apertura di un nuovo conto corrente. Per conoscere la procedura da seguire per la chiusura di un conto corrente, l’apertura di un nuovo conto o il passaggio ad un altro prodotto della stessa banca, rimandiamo alle guide specifiche presenti nelle pagine del sito.